Villacidro in comunità

Gallery

di Silvia Ferrau (Autore)

Villacidro, paese del Medio Campidano noto per i suoi molteplici suicidi e per segreti e leggende che riempiono d’ambiguità alcuni dei suoi luoghi più suggestivi, è la cornice in cui si svolge questo racconto. Una apparentemente insormontabile delusione d’amore farà sprofondare Anna, poco più che ventenne, nella passività più assoluta. Sarà una comunità formata a Magusu, località montana di Villacidro, a offrire la giusta via per poter ricominciare. è una comunità segreta questa, che delle vere comunità di recupero ha ben poco e che quasi alla fine della sua misera costituzione sociale riuscirà ad entrare nel cuore dei suoi giovani abitanti. Magusu che con i suoi profumi, i suoi cervi e le sue acque cristalline entrerà in stretto e diretto contatto con la protagonista e i suoi coinquilini, sarà il centro vitale di questa esperienza. Sarà lui, percepito quasi come un grosso e grasso padre natura, a divenire il centro propulsore delle giornate di Anna e a fare da primordiale sostenitore della sua rinascita. Il suo immenso potere, che altro non è se non quello della natura, contornato da un profondo senso di solidarietà e d’amicizia, è solo l’inizio di una nuova vita. è proprio a lui, a Magusu, che Anna dedica le sue parole, così come una misteriosa ragazza prima di lei aveva fatto.

Clicca qui per l acquisto