La vallata di Villascema

Storia

Un’ampia area ai piedi del complesso montuoso del Linas, attraversata dal Rio s’Ega Sizzoris che riversa le sue acque nel vasto bacino artificiale presente a valle: così si presenta il parco di Villascema, dove è possibile osservare le più variegate specie della macchia mediterranea.

 

 

Predominante è la presenza del leccio, che per le sue caratteristiche rende, soprattutto nel periodo estivo, il luogo piacevole per il clima fresco e ombroso. Il parco è famoso per la ricca presenza di ciliegeti che si estendono nella valle rivestendola, nella stagione primaverile, di un delicato colore bianco e più in là del colore rosso acceso dei frutti maturi, ottimi da gustare soprattutto in occasione della Sagra delle ciliegie che si svolge la prima domenica di giugno.

San Giuseppe la chiesa campestre, situata nella campagna di “Villascema” non ha pregio per architettura. Ma piuttosto è molto considerata dalla popolazione di Villacidro sia per la sua antichità, sia per l’amenità del luogo.
L’origine è un lascito fatto dai Coniugi Antonio Piras e Giuseppe Scano verso il 1800. Ebbero due figli: Piras Martino e Piras Maria Vincenza. Il legato (un bel tenimento con la chiesa) anche attualmente è amministrato dagli eredi di Piras Martino. Gli stessi eredi sono in possesso di un documento antico, dove è fissata per la Parrocchia la somma di £. 30

Il Vescovo di Ales Mons. Francesco Zunni Casula (da Fonni dioc. di Nuoro; vescovo da Ales dal 1867 al 1895; fu promosso alla sede metropolitana di Oristano) dal 25 al 30 aprile organizzò un pellegrinaggio “a piedi” alla chiesa di S. Giuseppe. In precedenza invitò i Parroci e gli altri sacerdoti con le loro popolazioni, e, partendo dalla Cattedrale di Ales, con sosta a Pompu, Masullas, Mogoro, S. Mariacquas a Sardara, San Gavino, arrivava a Villacidro il 27 Aprile. Speciali funzioni anche a San Giuseppe; poi termine del pellegrinaggio nella Parrocchia di Villacidro il 30 aprile.

Partendo dal parco è possibile, attraverso piacevoli passeggiate, raggiungere una splendida località immersa nei boschi che circondano Villascema, ricchi di torrenti e di pozze d’acqua, troviamo la cascata di S’Ega Sizzoris, un luogo bello e affascinante, dove poter ammirare le imponenti strutture di granito e i giochi di luce che si formano sul corso d’acqua